Paolo Agrati e le sue Poesie Brutte

Paolo Agrati e le sue Poesie Brutte

agrati16M 2
time 21:00

16 maggio 2019

Paolo Agrati e le sue Poesie Brutte

Tornano sulla Luna’s due ospiti che abbiamo imparato ad amare e che seguiamo da anni, ormai, e tornano in un’accoppiata vincente: Paolo Agrati ed Edicola Ediciones.
In occasione della pubblicazione di “Poesie brutte” (avrà i suoi natali in maggio per Edicola Ediciones, appunto) Paolo sbarcherà sulla Luna’s per un reading brutto ma che più brutto non si può! Potete mancare?

POESIE BRUTTE
“Eravamo un manipolo di poeti. Volevamo portare la poesia fuori dalle aule di scuola e dai salotti letterari; fra la gente, nel tumulto della vita. Abbiamo recitato i nostri versi a voce alta, in piedi. Abbiamo mescolato la poesia con il teatro, con la performance, con il cabaret. Poi la cosa ci è sfuggita di mano.”

Cosa succede alla poesia quando sfugge di mano ai poeti? Quando invade Facebook e Instagram? Quando si mescola agli aforismi dei Baci Perugina? Nel suo nuovo libro di poesie (brutte), Paolo Agrati è andato a vedere in cosa si trasforma la poesia quando diventa parodia di se stessa. Schiacciando a tavoletta il pedale dell’acceleratore, il sommo poeta brianzolo ha affinato l’arte di scrivere poesie brutte fino alla maestria, fino a raggiungere livelli di bruttezza per cui occorre talento; livelli di idiozia per cui occorre intelligenza. Un po’ come in certe illustrazioni di Escher, dove la magia nasce da un minuzioso errore di prospettiva, Agrati ha creato un corto circuito poetico dove il pavimento si fa soffitto e l’acqua percorre la salita. Dove è la poesia, ancora una volta, a indicare la retta via.

Con prefazione di Roberto Mercadini, narratore teatrale e poeta.

Illustrazione di copertina e disegni interni di Alessandro Bonaccorsi, ideatore del Corso di Disegno Brutto.

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti!
Il posto al tavolo è garantito solo per chi viene a mangiare alle 20.00 (è scomodo mangiare in piedi!). Potete comunque venire dopo, se ci sono posti liberi potete accaparrarveli e in più abbiamo sedie e sgabelli in abbondanza e una grande quantità di pavimento.
Potete dirci quanti siete compilando il modulo qui sotto:

Nome e cognome (richiesti)

Email (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Per quante persone prenoti? (max 8. Se siete più di 8 telefonateci!)

Se hai esigenze speciali, intolleranze o altro, segnalalo qui

ATTENZIONE: Il tavolo prenotato sarà considerato disponibile per altre persone a partire dalle 20.30, se non avvisati da telefonata preventiva.

(Dovrebbe arrivarvi una mail di conferma, se non la vedete cercatela nello SPAM, se proprio non c'è, telefonateci!)