Alberto Borgatta presenta “Ho lasciato la mamma mia”

Alberto Borgatta presenta “Ho lasciato la mamma mia”

Borgatta
time 18:30

21 ottobre 2017

Un secolo fa scoppiava la Grande Guerra degli italiani. Un uomo, partito come tanti per il fronte, decise di portar con se la sua macchina fotografica, per immortalarne un’essenza rimasta finora chiusa tra le pagine di un diario.
“Ho lasciato la mamma mia” parte proprio da questa inedita testimonianza, affidandola al racconto del reduce, che riassume il proprio conflitto, dalle prime battaglie sul fonte del Monte Piana alla ritirata per difendere gli avamposti del Piave dopo Caporetto fino alla riconquista del Friuli occupato nei giorni immediatamente seguenti l’armistizio.
Per chiedersi cosa abbia lasciato in eredita questo conflitto epocale, e quale sia il suo valore storico, purtroppo sempre più offuscato dall’oblio del tempo che passa.
Nella seconda parte, L’avvocato, finita la guerra, la vita comune del reduce tornato a casa si muove in un mondo in evoluzione, che corre a forgiare nuovi scenari, rotolando ancora una volta verso un nuovo conflitto.

Alberto Borgatta nasce il 18 aprile 1990 a Torino e dall’età di due anni vive a Condove (TO), in Val di Susa. Nell’ottobre del 2013 fonda, insieme ai fratelli Luca e Beatrice, il Gruppo Musicale Teatrale B and B&B, del quale è cantante e chitarrista. È inoltre autore dei testi del primo album inedito della formazione, “Hellequin”, già prodotto con Sillabe di Sale Editore.
Sempre in collaborazione con la medesima casa editrice, ha già collaborato nella stesura dei testi del lavoro teatrale “Non si pagava il biglietto”, presentato in occasione del 70° anniversario della liberazione del campo di Auschwitz e che affronta la tematica dell’Olocausto. Appassionato e studioso di storia, è inoltre autore di un progetto di ricerca sull’antica chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli a Condove, in occasione del restauro della stessa durante il 2014. Il progetto è stato esposto in forma teatrale il 6 aprile dello stesso anno.
Lo spettacolo “Ho lasciato la Mamma mia”, frammenti e fotografie dalla Grande Guerra, dal quale è tratto questo libro, è stato presentato il 30 maggio 2015 in occasione del centenario dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. È la prima avventura editoriale dell’autore.

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti! Il posto al tavolo è garantito solo per chi viene a mangiare alle 20.00 (è scomodo mangiare in piedi!). Potete comunque venire dopo, se ci sono posti liberi potete accaparrarveli e in più abbiamo sedie e sgabelli in abbondanza e una grande quantità di pavimentoPotete dirci quanti siete compilando il modulo qui sotto ⇓

Nome e cognome (richiesti)

Email (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Per quante persone prenoti? (max 8. Se siete più di 8 telefonateci!)

Se hai esigenze speciali, intolleranze o altro, segnalalo qui

(Dovrebbe arrivarvi una mail di conferma, se non la vedete cercatela nello SPAM, se proprio non c'è, telefonateci!)