Elena Ascione in panacea /pa·na·cè·a/

Presentazione: Uno spettacolo che male non fa.
Quando decidi di stare bene non c’è niente che te lo possa impedire se non te stesso.

La saggezza si trova sull’altra riva della scemenza, E in mezzo scorre il fiume dove io navigo.

Testi Interpretazione e regia di Elena Lia Ascione

serve solo un microfono (nemmeno per forza)

un pubblico

e io

grazie

Elena

con intervento iniziale di Giulia Pont

ELENA ASCIONE
Elena Lia Ascione nasce a Carmagnola che è come Torino senza Murazzi, ma coi peperoni. Non appena si rende conto che non è vero che essere bionde con gli occhi azzurri ti spiana la via del successo, decide che il successo non le interessa, perché non esiste che si faccia mora con gli occhi verdi; a questo proposito chiede al suo biografo ufficiale di spezzare una lancia in favore della volpe; non ha rinunciato all’uva perché era troppo in alto, ma perché lo sanno tutti che l’uva fa ingrassare. Le piace raccontare e raccontarsi a se’ stessa e agli altri offrendo una spalla su cui ridere del quotidiano vivere (questa non me la copiate che l’ho già registrata alla SIAE).

GIULIA PONT
nasce a Torino nel 1986. Trascorre l’infanzia e l’adolescenza cercando sé stessa senza mai trovarsi. Poi, raggiunta la maggiore età, dichiara ai genitori: “Fatevene una ragione, io nella vita farò l’attrice!”. Per mamma e papà è un brutto colpo. Si laurea in Dams Teatro (2010) e si diploma presso l’Atelier Teatro Fisico di Torino (2011) diretto da Philip Radice. Si forma con Andrè Casaca, Eugenio Allegri, Jean Meningue, Philippe Hottier, Rita Pelusio, Laura Curino, Domenico Lannutti, Riccardo Maffiotti, Carlo Boso e altri. Non solo interpreta ma inizia a scrivere, perché scrivendo può giocare a trasformare gli incidenti della vita in storie divertenti e catartiche.
Nel marzo del 2012 “Ti lascio perché ho finito l’ossitocina”, il primo spettacolo di cui è autrice oltre che interprete, si classifica primo al concorso di monologhi UNO di Firenze. Attualmente “Ti lascio perché ho finito l’ossitocina” sta girando l’Italia.
Ha lavorato anche in diversi spettacoli della compagnia Action Theatre in English, diretta da Rupert Raison, ed è stata nel cast de “Il medico per forza” di Molière, prodotto da Mulino ad Arte.
Nell’anno 2016 ha deciso di tornare a studiare e di conseguire il diploma(2017) presso il corso di perfezionamento per attori Shakespeare School, diretto da Jurij Ferrini e con maestri quali lo stesso Ferrini, Cristina Pezzoli, Valerio Binasco, Marco Lorenzi, Alessandra Frabetti e altri.
Nel marzo 2018 ha debuttato, per la rassegna Il cielo su Torino del Teatro Stabile di Torino, con il nuovo spettacolo “Effetti indesiderati anche gravi” prodotto da Musa srls e scritto dalla stessa Pont e da C. Trione. In scena con lei Lorenzo De Iacovo.
Da anni suona la fisarmonica e canta.
Mamma e papà, a seguito di un lungo percorso di crescita interiore, sono finalmente sereni e approvano la scelta di vita della figlia. Talvolta, addirittura, la seguono in tournèe e lavorano come addetti alla comunicazione invitando agli spettacoli zii e cugini di ogni grado e regione..


Prenota un tavolo

Se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti!
Il posto al tavolo è garantito solo per chi viene a mangiare (è scomodo mangiare in piedi!)..Se non avete fame potete comunque venire dopo: se ci sono posti liberi potete accaparrarveli e in più abbiamo sedie e sgabelli in abbondanza e una grande quantità di pavimento.

Potete dirci quanti siete compilando il modulo qui sotto:


Hidden content

Nome e cognome (richiesti)

Email (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Per quante persone prenoti? (max 8. Se siete più di 8 telefonateci!)

Se hai esigenze speciali, intolleranze o altro, segnalalo qui

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Ott 25 2019

Ora

21:00
Categoria

INGRESSO LIBERO
CONSUMAZIONE FACOLTATIVA

APERITIVO ABBUFFET:
12 euro, con una consumazione inclusa

PRIMA CONSUMAZIONE SENZA APERITIVO:
5 euro

L'aperitivo viene servito un'ora prima dell'inizio degli spettacoli (dalle 19.30 o dalle 20.00)

GLI SPETTACOLI INIZIANO IN ORARIO