News dalla Luna’sTorta | Di noi ti puoi fidar

Cari amici,

l'altro giorno, guardando alcuni avventori qui nel locale, stavamo pensando che abbiamo imbroccato la strategia giusta: noi i clienti li corrompiamo fin dalla culla, anzi, dalla panza.

Diamo le torte alle loro mamme quando ci dicono che ci sarà un piccolo lunastortino in più (in alcuni casi un paio di lunastortini), li coccoliamo quando festeggiano qui da noi il battesimo, li corrompiamo dopo con giochi e libri da sfogliare e decisamente entriamo in fibrillazione se raggiungiamo il nostro scopo: quando vediamo genitori e figli spaparanzati sul divano (in rigoroso ordine di altezza) a leggere storie mentre sorseggiano un succo di frutta, sappiamo che ce l'abbiamo fatta. Li abbiamo corrotti con dolci e parole.

Ora sapete la verità: qui da Luna's siamo corruttori di infanti. E ne andiamo fieri.

Ma non ci dimentichiamo neppure di quelli che, per raggiunti limiti di età, non possiamo coltivarci fin dall'inizio. E così sappiate che ci sarà sempre la tisana giusta per ognuno di voi, e il libro di cui non potrete fare a meno. Tutte droghe a cui noi si può rinunciare.

Così, come il gatto e la volpe, abbiamo deciso di continuare ad ammaliarvi con propostine e propostone anche serali, fino a quando saremo sicure che non potrete più fare a meno di noi.

_______________________

Udite Udite: Martedì 3 febbraio chiudiamo per inventario. Ma da mercoledì torneremo a circuirvi!

---

Corso di lettura ad alta voce | dal 18 febbraio

a cura dell'associazione culturale YOWRAS
tutti i mercoledì dalle 19 alle 21

Nella lettura ad alta voce le parole diventano qualcosa di diverso, di materiale, di emozionale.
Un testo letto a voce alta è di fatto una comunicazione diretta a coloro che ascoltano, e chi legge deve essere in grado di trasmettere sia la fredda innaturale passività che spesso è contenuta in una relazione tecnica, sia le emozioni o la consistenza delle azioni di una scena drammatica o comica.

Questo è un corso base per chi desidera imparare a leggere in modo gradevole ed efficace un testo letto ad alta voce, sia questo una relazione, un racconto o una fiaba.

_________________________________

A brevissimo troverete tutte le informazioni sul sito, intanto, se volete saperne di più, telefonateci o scriveteci!

---

 

Hell o’Dante | giovedì 29 gennaio

 

Ogni benedetto giovedì sera alla Luna’sTorta va in scena il grande spettacolo di Hell o’ Dante. E se non l’avete ancora visto dovreste rimediare quanto prima!

L’Inferno rivisto da Saulo Lucci fa morir dal ridere, è pieno di musica e dà i brividi. Ogni giovedì si estrae un canto che viene raccontato e quindi recitato (a memoria); ogni giovedì il testo dantesco è preso come base di una partitura che ci conduce là, dove nessun uomo o quasi ha mai osato prima.

Il prossimo appuntamento è previsto per giovedì 29 gennaio. Dalle 20 in poi c’è l’aperitivo, dalle 21 circa lo spettacolo.

Prenotatevi! O tramite il nostro sito oppure telefonando allo 0116690577.

---

 

La seduta è tolta| venerdì 30 gennaio

Prendete un poeta, processatelo per la sua produzione poetica e fatelo accusare e difendere da personaggi non comuni e avrete la miscela di questo spettacolo che ospiteremo al Luna’s Torta.

Non un reading poetico, non la presentazione di un libro, non una morbida chiacchierata su ameni versi, bensì un processo, in cui Salvatore Sblando si metterà alla berlina di un PM e di un giudice. Che ne sarà di lui? Partecipate e lo saprete! Personaggi e interpreti: Salvatore Sblando, imputato accusato di essere poeta non performante, Francesco Deiana, poeta nei panni del PM, Gabriella Serravalle, giornalista nei panni dell’avvocato difensore Diana Battaggia, direttore editoriale nei panni del giudice Come di consueto la formula sarà: alle 20 aperitivo a buffet, alle 21 inizio del processo.

Gradita la prenotazione sul nostro sito oppure telefonando allo 0116690577.

 

---

Antimusica: GINESTRA POP! | sabato 31 gennaio

Antimusica, al secolo Michele Cosentino, con la scusa di presentare il suo romanzo, anzi di evitarlo, presenta la Ginestra di Leopardi divisa in 3 parti, recitata a memoria, che è una grande poesia d’amore, per il genere umano, e per gli uomini e le donne che verranno dopo di noi.

E anche se in apparenza la cosa sembra un mattonazzo, Antimusica lo smonta pezzo per pezzo, perché non ha pietà per niente e per nessuno. Antimusica infatti non fa Cover e nemmeno prigionieri. Prima di venire alla Luna’storta, infatti, salutate amici e parenti, perché poi non sarete più gli stessi.

La formula è la solita: dalle 20 aperitivo, dalle 21 la temuta esibizione. Come sempre prenotare è cosa buona e sana, o attraverso il nostro sito oppure telefonando allo 0116690577.

---

In fine (Se vi stavate divertendo troppo vi facciamo tornar seri noi)

Tre serissssssimi consigli di lettura, questa settimana. Vi stavate forse svagando troppo?

Partiamo con un libro fresco fresco di stampa per SUR, il libreria da domani (ma da noi c'è anche oggi), Variazioni in Rosso di Rodolfo Walsh. Ci sono almeno tre buone ragioni per consigliare questi racconti polizieschi: il protagonista assolutamente inconsueto, Daniel Hernandez, un correttore di bozze meticoloso e preciso prestato alle indagini; lo stile di scrittura, legato sia alla tradizione poliziesca sudamericana che a quella europea ed allo stesso tempo coinvolgente e gustoso; il suo autore - giornalista, attivista politico e autore di reportage, desdaparecido durante la dittatura argentina - che anche in queste pagine non tradisce la sua vocazione primaria, il perseguimento della giustizia sociale. 

Altro autore interessante che potete trovare sui nostri scaffali è Visar Zhiti, con il suo Il visionario alato e la donna proibita, edito da Rubettino. Zhiti è uno dei massimi autori albanesi contemporanei, incarcerato durante la dittatura di Enver Hoxha per un'opera ritenuta non conforme ai canoni del regime socialista. Dopo oltre dieci anni di lavori forzati Zhiti ha conosciuto nuova fortuna, diventando anche Ministro della Cultura albanese. Il suo romanzo è una storia d'amore tra protagonisti travolti dalla storia del loro Paese ed è insieme il racconto sofferto di una generazione in fuga in un'Europa dalle false promesse.
"Le fughe sono sempre le stesse, cambiano solo le marche e le cause... e i colori, alcune veloci, in rosso, fuoco, ce ne sono di incomprensibili. Allo stesso modo i non ritorni".  

L'ultimo consiglio è invece un esordio edito da Einaudi, Le dodici tribù di Hattie di Ayana Mathis. Non fatevi disinvogliare dal fatto che Oprah Winfrey lo abbia scelto per il suo Book Club: l'opera prima della Mathis val certo una lettura. Un romanzo anomalo, composto da numerose storie tenute insieme dalla solida figura di Hattie, donna afroamericana di cui nelle pagine si ripercorrono sessant'anni di vita e le vicende della sua numerosa famiglia. Una saga variegata e a tratti frammentata con un unico vero filo conduttore: la lotta per conquistare una libertà degna di questo nome da parte di tutte le minoranze.  

---

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Io però li ringrazio: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).
Però non stampatela. La scrivo con le letterone belle grandi apposta.