News dalla Luna’sTorta | Dal Kosovo al Tibet

cari amici,

se esiste una strada che dal Kosovo conduce al Tibet, parte da via Belfiore 50 e passa anche per sentieri musicali folk.
Se non esiste, invece, niente. Ma esiste.

Per mettervi su questa (buona) strada, potete venire venerdì 14, di sera, al live degli Into the wild, con la loro musica calda, sotto i cui buoni auspici, sabato 15, proveremo a conoscere un po’ meglio il Kosovo per poi terminare il viaggio domenica 16 all’ora del brunch tra orizzonti himalayani.

Programma interessante, vero? Bene, allora in carrozza, che si parte!

---

Into the wild in concerto | venerdì 14 novembre dalle 20

Amanti della musica folk gioite, perché venerdì 14 novembre gli Into the wild suonano da Luna’sTorta, con il loro repertorio di brani riarrangiati in chiave folk: Dai Creedence Clearwater Revival a Tracy Chapman, da medley dei Doors a rivisitazioni dei Police.

Appuntamento, come detto, venerdì 14 novembre. Dalle 20 c’è l’aperitivo, verso le 21 comincia la musica.

> Altre info e prenotazione da qui

---

Kosovo, un viaggio sorprendente| sabato 15 novembre

Sabato 15 novembre vi portiamo nel cuore poco conosciuto dei Balcani. Kosovo è un nome che evoca guerre e divisioni etniche, ma a chi lo visita regala molto altro.
Ce lo racconteranno quattro persone che, in periodi e modi differenti, l’hanno studiato, ci hanno viaggiato o vissuto: Eric Gobetti, Marcoandrea Spinelli, Alessandro Vicario, Luisella Francios. Dalle 20 aperitivo, verso le 21 l’incontro.

> altre info e prenotazioni da qui

---

presentazione di Il barattolo di mandorle | domenica 16

Domenica, all ora del brunch, ci inoltriamo in scenari himalayani, tra Butan, Tibet e Nepal, grazie al libro di Franca Rizzi Martini Il barattolo di mandorle, che racconta le avventure di Maddalena Fortunati, grande viaggiatrice, fotografa ed esploratrice in Nepal, Bhutan, Tibet e India. Dalle 11.30 il brunch, a seguire la presentazione.

> Potete prenotare da qui

---

Prossimamente | rubrica di anticipazioni luna'storte

Settimana prossima avremo come di consueto tre eventi notevoli, giovedì, venerdì e sabato.
> Giovedì 20 prosegue lo straordinario spettacolo di Hell o’Dante, l’Inferno visto e raccontato da Saulo Lucci
> Venerdì 21 c’è Miley, il divertentissimo spettacoo di Walter Camoglio e Maurizio Bonino
> Sabato 22 Enrico Pastore ci rivela gli inediti retroscena dell’attentato più famoso della storia, prima di bin Laden. Lo spettacolo si chiama Quel mattino d’estate a Sarajevo e val proprio la pena di venirlo a vedere!

---

In fine (quel che resta del viaggio)

Per continuare a viaggiare, quando si torna da un viaggio, non c’è nulla di meglio di un buon libro. Se ne cercate uno potete provare a leggere La cangura, del russo Juz Aleskovskij (uscito di recente per Voland). Una denuncia del regime staliniano che ha la forza del paradosso: a un perdigiorno viene contestato un crimine assurdo: aver violentato e ucciso una vecchia cangura, "nella notte tra il 14 luglio 1789 e il 9 gennaio 1905". Dovrà non solo dichiararsi colpevole, ma inscenare in modo credibile il suo stesso processo, studiando tra l’altro gli usi e i costumi dei canguri nel carcere di lusso in cui trascorre interminabili giorni.
Scritto nel 1974, La cangura può essere letto come una presa in giro della burocrazia di regime in ogni tempo e luogo.

---

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Io però li ringrazio: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).
Però non stampatela. La scrivo con le letterone belle grandi apposta.