News dalla Luna’sTorta | Il telefono fürbo

cari amici,

io non volevo, ma qualche giorno fa mi son trovato a prendere il telefono fürbo, perché avevo rotto l'altro, quello un po’ tonto, e al negozio dei telefoni, un posto pieno di luci e trasparenze, mi hanno detto che se volevo un altro telefono tonto potevo certo averlo e costava 100 euro; ma quello fürbo, di telefono, invece ne costava 9, di euro.

Così sono entrato nel mondo dei telefoni fürbi, che scattano foto meravigliose, hanno memorie infinite, fanno da radio e da torcia, da segretaria e da sveglia, navigano su internet e ti conducono per mano dove devi andare. Poi con questo particolare telefono che ho preso io è anche possibile telefonare: non è molto semplice capire come, ma si può.

Pensavo, tornando a casa dal negozio dei telefoni fürbi, una cosa banale, banalissima, che avranno già detto e scritto otto milioni di volte, ma che ci posso fare, l’ho pensata; e cioè che il progresso non ha mica eliminato le vecchie cose: oggi puoi avere non solo il telefono scemo, ma anche la bici coi freni a bacchetta, il giradischi coi vinili, la macchina fotografica con la pellicola, il cibo povero di una qualche regione.

Però se vuoi questi oggetti splendidamente arretrati e non tecnologici spendi un sacco di soldi. E se non li hai, tanti soldi, ti conviene prendere lo smartphone grosso come un padellone. È più fürbo.

E a proposito, se volete farvi fürbi, fate caso a quanto siano belli questi appuntamenti serali che proponiamo questa settimana e la prossima (la prossima, ve lo anticipo, spacca!).

---

Hell o’Dante VI | giovedì 30 ottobre dalle 20

Ogni benedetto giovedì sera alla Luna’sTorta va in scena il grande spettacolo di Hell o’ Dante. E se non l’avete ancora visto dovreste rimediare quanto prima!

L’Inferno rivisto da Saulo Lucci fa morir dal ridere, è pieno di musica e dà i brividi. Ogni giovedì si estrae un canto che viene raccontato e quindi recitato (a memoria); ogni giovedì il testo dantesco è preso come base di una partitura che ci conduce là, dove nessun uomo o quasi ha mai osato prima.

Il prossimo appuntamento è previsto per giovedì 30 ottobre. Dalle 20 in poi c’è l’aperitivo, dalle 21 circa lo spettacolo.

> Prenotare è un’ottima idea!

---

Davide Di Rosolini in concerto | venerdì 7 novembre

Il  fantastico cantattore siciliano racconta  storie d’amore fallite, storie d’amore maledette e storie d’amore in corso, con una drammatica, pesante, spensierata ironia.
L’appuntamento è per venerdì 7 novembre alla Luna’sTorta: dalle 20 è previsto un aperitivo, dalle 21 circa la musica!

> altre info e prenotazioni da qui

---

amore & psycho di Paolo Agrati | 8 novembre h. 20

Amore e Psycho, il nuovo libro del grande Paolo Agrati, sta per uscire per miraggi editore e noi lo festeggiamo con un reading con Paolo alle parole e Alberto Pirovano alla chitarra. Un autentico spettacolo che mischia e fonde i registri: comico, demenziale, tragico, sognante.

L’appuntamento è per sabato 8 novembre. Alle 20 vi aspetta un aperitivo, alle 21 lo spettacolo.

> Prenotare conviene!

---

Acqueforti di Buenos Aires | Letture e cena argentina

Le Acqueforti di Buenos Aires sono piccoli, brillanti ritratti della capitale argentina negli anni Trenta, scritte dal padre della letteratura argentina Roberto Arlt e appena tradotto da Del Vecchio.

Martedì 11 novembre proponiamo una serata dedicata alle Acqueforti e ad Arlt: dalle 21 ci sarà una cena – solo su prenotazione – a base di guiso carrero, le letture e la presentazione del libro, in compagnia del traduttore Marino Magliani e di sparajurj.

> Prenotazioni per la cena da qui

---

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Io però li ringrazio: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).
Però non stampatela. La scrivo con le letterone belle grandi apposta.