News dalla Luna’s | I giorni della cinciallegra

cari amici,

ci sono parole che mettono di buon umore al solo sentirle o scriverle, e cinciallegra è una di queste. Lo dico senza avere la minima idea di che aspetto abbia la cinciallegra, di come sia il suo canto, di quali siano le sue abitudini alimentari; ma una bestiola che si chiama così, cinciallegra, non può che nutrirsi di zanzare malariche e intonare musica da camera al mattino e valzer di sera.

Ecco: se il nostro lessico fiacco ha istituito i giorni della merla, i più gelidi di una stagione già fredda, proviamo a immaginare i giorni della cinciallegra, illuminati dai colori più vivi dell’arcobaleno, riscaldati dal tepore della bellezza. Nei giorni della cinciallegra le persone si amano al ritmo di un battito d’ali e dirimono le liti con un sorriso; le controversie internazionali si risolvono a pacche sulle spalle e strette di mano.
("Ma davvero volete annettere quest’inutile scoglio, voialtri? E vabbè, dai, è vostro! Però metà delle telline le teniamo noi")

Se vedete in televisione due imprenditori nemici, due tifosi avversari, o persino due scrittori rivali che anziché picchiarsi chiacchierano e se la ridono, controllate il calendario: saranno quasi sicuramente i giorni della cinciallegra.
E se vi chiedete quali siano, i giorni della cinciallegra, beh, non è facile rispondere. Però non pare anche a voi di sentire, stamattina, come un pigolio di musica da camera?

---

Hell o’Dante V | giovedì 23 ottobre dalle 20

Ogni benedetto giovedì sera alla Luna’sTorta va in scena il grande spettacolo di Hell o’ Dante. E se non l’avete ancora visto dovreste rimediare quanto prima!

L’Inferno rivisto da Saulo Lucci fa morir dal ridere, è pieno di musica e dà i brividi. Ogni giovedì si estrae un canto che viene raccontato e quindi recitato (a memoria); ogni giovedì il testo dantesco è preso come base di una partitura che ci conduce là, dove nessun uomo o quasi ha mai osato prima.

Il prossimo appuntamento è previsto per giovedì 23 ottobre. Dalle 20 in poi c’è l’aperitivo, dalle 21 circa lo spettacolo.
> Prenotare è un’ottima idea!

---

I nostri corsi | tarocchi, songwriting, filosofia

I corsi sono tutti cominciati, ma e volete potete ancora unirvi a uno dei tre gruppi gruppi, partecipando a uno o più incontri. Tutte le informazioni su questa pagina.

---

Cantine kantiane in: Due atti(mi) unici |  25/10 dalle 20

Il teatro in libreria è piccolo ma godurioso, intimo. Sabato 25 ottobre torniamo a ospitare uno spettacolo teatrale, articolato in due atti unici. Anzi: due attimi unici! Testi brillanti scritti e interpretati da una piccola compagnia il cui nome è tutto un programma: cantine kantiane.

> altre info e prenotazioni da qui

---

Novità in libreria | editori all’arrembaggio

Il Natale, per gli editori, è come una nave spagnola carica d’oro, che solca - lenta e disarmata - le acque della Baia dei Pirati.
Una nave del genere non passa sena far rumore.
A Natale, le case editrici buttano fuori di tutto. Più che pubblicare, espellono, e talvolta espettorano.
Qui cercheremo di menzionare nuove uscite che non siano grumi catarrosi ma, a tutti gli effetti, libri!
> Il nuovo di Alessandro Perissinotto, Coordinate d’Oriente, racconta la storia dell'’ingegner Pietro Fogliatti, romantico e sognatore, che vuole portare la tecnologia del futuro in Cina. Ma la Cina per Fogliatti è anche fuga, tentativo di riscatto e oblio. La Cina è, forse, anche amore, o almeno idem odiare. Impeccabile, avvincente, un po’ freddo nel racconto dei sentimenti, senz’altro da leggere.

> Americanah, di Chimamanda Ngozi Adichie, è senza troppi giri di parole un gran libro. L’autrice - nigeriana, qui al terzo romanzo - racconta una storia di una giovane nigeriana, Ifemelu, che studia in un’università di eccellenza americana, Princeton, racontata con grande efficacia satirica. In apparenza realizzata (blogger di successo, brava studentessa) Ifemelu sente di avere il cemento nell’anima. E per scioglierlo dovrà affontare un viaggio in Nigeria, da migrante di ritorno.

---

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Io però li ringrazio: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).
Però non stampatela. La scrivo con le letterone belle grandi apposta.