La newsletter della Luna's / L'ultimo di Camilleri

Cari amici della Luna'sTorta,

se avete un amico libraio e volete fargli uno scherzo bonario, appostatevi dietro un angolo buio poco fuori dalla libreria, dopo l'ora di chiusura, e appena si avvicina balzate fuori gidando: "Questa è una rapina: dammi l'incasso della giornata". Dopo un  momento di paura riderete entrambi, soprattutto pensando al concetto di incasso della giornata.
Se invece volete essere davvero cattivi, vi basterà entrare in libreria e scandire: "Che mi dici dell'ultimo di Camilleri?" Non c'è domanda che mandi più in panico un libraio.

Il problema è abbastanza ovvio: in qualsiasi periodo dell'anno c'è un romanzo recente scritto da Camilleri e uscito per Sellerio, che a volte è della serie di Montalbano e a volte no. Ma c'è anche un librino, sempre recente, sempre di Camilleri, pubblicato da un editore minore, tipo Skira, che parla d'arte; e una raccolta di racconti per Mondadori, un saggio di attualità per Chiarelettere, due riedizioni, sei prefazioni, un libro per bambini, qualcosa sulla storia della Sicilia, un ricettario, un manulae sulla manutenzione dei grammofoni (forse un caso di omonimia).

Poi ci sono i quasi omonimi, gli autori che si firmano A. Camilleri ma si chiamano Antonio e sono di Chiavari. Gli pseudonimi: romanzieri che usano Andrea Camilleri come nome d'arte (un omaggio al maestro, dicono). Gli omofoni: André Cammilere (storico svizzero), Andrej Kamillerij (poeta russo). Gli omologhi: il Camilleri di Svezia, d'Islanda, quello africano (dell'Africa non si specifica quasi mai la nazione, chissà perché).

Per queste e altre buone ragioni, insomma, l'Agenzia per la Tutela dei Librai delle Nazioni Unite ha classificato la domanda: "Avete l'ultimo di Camilleri?" come forma di crudeltà mentale. Voi al vostro libraio non fatela. (Si scherza, naturalmente!)

PS

In effetti domani (il 13 marzo) esce l'ultimo di Camilleri, Inseguendo un'ombra. Ma anche dopodomani, o tra un mese, in un modo o nell'altro, uscirà l'ultimo di Camilleri.

Psicosi delle 4.48 di Sarah Kane / 14 marzo

Dopo la serata dell'8 marzo proseguono gli incontri "teatrali" alla Luna's: venerdì 14 marzo l'attrice Diletta Dalla Casa interpreta alcuni testi di Sarah Kane, grande drammaturga britannica.
Diletta reciterà un breve testo e ne leggerà, interpretandoli, vari altri, tutti di grande intensità.
Dalle 20 è possibile èrendere un aperitivo, alle 21 circa comincerà lo spettacolo. L'ingresso è gratuito; se prenotate - dal link qui sotto - ci fate un favore!

> Info e prenotazioni da qui

Matisklo edizioni presenta i suoi autori / 15 marzo

Matisklo edizioni è una casa editrice ligure che pubblica ebook. Alla Luna’sTorta l’abbiaamo già conosciuta il 22 febbraio, con la presentazione del bel romanzo di Laura Salvai, Per un’ora di nuoto.

Sabato 15 marzo Matisklo raddoppia, con una lettura collettiva dei suoi autori, tra cui Laura Salvai, Carlo Molinaro, Francesco Vico e – reduce da Sanremo! – Zibba.

> Info e prenotazioni

Fafiokè - folk valsusino! / domenica 16 marzo

La Polveriera Nobel è un gruppo folk originario della Val di Susa, da sempre legato alle storie, alle tradizioni e alla lingua della loro terra. Fafiokè è il nuovo CD: una nevicata di storie scritte, musicate e cantate.

Domenica 16 marzo la Polveriera (Ricky Avataneo, Daniele Barone, Roberto Musso) sarà alla Luna’sTorta per presentare, con un concertino e due chiacchiere, Fafiokè. Ospite d’eccezione Alberto Visconti, leader del gruppo l’Orage. Dalle 10.30 il brunch, alle 12 circa la musica.

> Info e prenotazioni

A cena con Dante! / il 21 marzo dalle 20.30

Enrico Pastore e Saulo Lucci, attori e chef provetti, ci fanno assaggiare il capolavoro di Dante: quattro canti, quattro portate ispirate alla Commedia.

Perché quando il teatro incontra la cucina, gli attori diventano cuochi e si scatena l’inferno!

> Prenotazione obbligatoria (e menu) da qui

Songwriting con Federico Sirianni / dal 24 marzo

Songwriting, ideato e condotto da Federico Sirianni, è un corso di scrittura creativo-musicale che vi guiderà, passo dopo passo, a scrivere il testo di una canzone.

Dopo il successo della prima edizione, proposta negli ultimi mesi del 2013, abbiamo deciso di riproporlo a partire dal 24 marzo 2014.

> Altre info e iscrizioni da qui

Una citazione molto primaverile

"Quella notte dormimmo nel suo letto, nella cameretta in fondo al corridoio, dove c'era l'orologio a carillon. Facemmo l'amore con attenzione e tenerezza, come se fossimi fragili tutt'e due, e l'atto di imporre il proprio corpo all'altro fosse un pericolo e una beatitudine insieme."

No, non è tratta dall'ultimo libro di Camilleri ma da quello - uscito nel 1997, appena tradotto in italiano da Adelphi, di Peter Cameron. Si intitola Andorra e se vi piace l'autore non vi deluderà.

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Io però li ringrazio: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).
Però non stampatela. La scrivo con le letterone belle grandi apposta.