Testata

Domenica pomeriggio abbiamo ospitato uno spettacolo che ha irradiato di magia il Luna's Torta: Coppelia Theatre ha portato da noi Fiammetta, la micromarionetta ispirata alle opere della pittrice surrealista Remedios Varo. Micromarionetta perché, diversamente alle marionette cui siamo abituati, non si muove animata da fili, ma riproduce i micromovimenti delle mani di chi la muove.
Sono stati anche microspettacoli da dieci minuti l'uno, in cui però si sono mosse miriadi di emozioni e sensazioni.

E allora la riflessione è venuta da sé, scrutando le facce dei diversi spettatori (grandi e piccoli) che si sono avvicendati sulle sedie antistanti il teatrino. A volte le cose piccole, raggiunte con fatica e pazienza (Coppelia ci ha messo più di un anno a imparare come muovere Fiammetta, dopo averla costruita con legno e principi di robotica) hanno la potenza di una deflagrazione. Propagano energie di incredibile impatto e magia.

Come una gemma, che diventa bocciolo. Quanti ne vediamo sulle piante, proprio in questo periodo, che con strenua pazienza acquisiscono il loro diritto alla vita lottando silenziosamente, con la giusta lentezza che li fa poi esplodere in tutta la loro bellezza?

Ecco, gesti piccoli, pazienti, che per la loro durata acquisiscono una consapevolezza e una pienezza lontana dallo schiamazzo e dal fragore di quelli eclatanti, che spesso scopriamo vuoti di contenuti.

Anche noi vogliamo danzare una vita di piccoli movimenti, lenti e delicati, riscoprendo il valore di un silenzio, di uno sguardo, di gesti lillipuziani che racchiudono un mondo.

Per essere pervasi di magia e di significato, di pienezza, consapevolezza, al ritmo giusto in cui queste cose vanno coltivate, viste crescere, vissute. Migliorando la qualità del nostro stare al mondo.

---

Voglia di Primavera e voglia di corsi??? Ve ne proponiamo due davvero speciali. Buttate un occhio e ISCRIVETEVI!! Ci sono ancora posti disponibili!

dal 19 Aprile, il martedì h 19-21

EFFETTI COLLATERALI

Protocolli di narrativa sperimentale in pillole

con Gli Scriptomanti

Il trattamento
Otto protocolli di narrativa sperimentale somministrati degli Scriptomanti. Un trattamento terapeutico per scrittori e creativi affetti da carenza di idee e sindrome della pagina bianca, somministrato grazie a una pratica laboratoriale attiva e basata sui principi attivi dell’esercizio libero da schemi, della commistione dei generi letterari e sulle novità offerte dalla rete e dai social network.

Dosaggio e tempo di somministrazione? 
Il laboratorio avrà luogo ogni martedì sera, dalle 19:00 alle 21:00.
Il giorno esatto di partenza ve lo comunichiamo a breve, comunque si parte ad aprile!
Sono previsti 8 incontri.

I somministratori?
Gli Scriptomanti sono un duo narrativo sperimentale nato a Torino nel 2014 e sbarcato in rete nel gennaio del 2015. Il loro blog propone esperimenti narrativi, racconti seriali e interazioni con i social network; ogni loro produzione è caratterizzata da una forte tendenza al mescolamento dei generi letterari. Da alcuni mesi partecipano a concorsi letterari e pubblicano racconti su riviste del settore.

Per info e iscrizioni consultate il nostro sito e/o telefonate da Luna’sTorta al numero 011.6690577

---

dal 20 aprile tutti i mercoledì | h 19-21

Viaggio nella poesia in lingua inglese

Laboratorio di comprensione e interpretazione testuale

Questa volta da Luna’s vi proponiamo un percorso di lettura e interpretazione di testi di quattro grandi poeti del Novecento inglese:

PHILIP LARKIN (1922-1985);
TED HUGHES (1930-1988);
SEAMUS HEANEY (1939-2013);
DEREK WALCOTT (1930-).

Il laboratorio, di impostazione didattico-seminariale, prevede cinque incontri: il primo, di carattere introduttivo, sarà seguito da altri quattro di tipo monografico, su ognuno degli autori citati.

Per info aggiuntive e iscrizioni consultare il nostro sito e/o telefonare allo 0116690577.

Giovedì 14 aprile | h 20 aperitivo, h 21 spettacolo

Poor Gateau

Dopo lo straordinario successo di Hell o’ DanteSaulo Lucci torna a grande richiesta tra i tavoli di Luna’sTorta per proseguire il viaggio all’interno della Divina Commedia.

Poor Gateau è uno spettacolo unico, lungo trentatré giovedì, in cui Saulo ripercorre, spiega e racconta in modo ironico e documentato l’intera cantica.

Hell O’ Dante, proposto da Luna’sTorta per l’intera stagione 2014-2015, ha ottenuto un seguito strepitoso. Oltre 1000 spettatori di ogni età si sono avvicendati tra i tavoli della libreria per rivivere le pagine dell’Inferno dantesco.

Vi aspettiamo numerosi anche quest’anno! 

Questa settimana Saulo spiegherà e declamerà il XXVII canto. Ci troviamo sulla settima cornice, dove espiano le anime dei lussuriosi. Nel Purgatorio il sole sta tramontando, aGerusalemme è mezzanotte e sulle rive del fiume Gange è mezzogiorno, quando l’angelo della castità appare lieto a Dante e Virgilio

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti!
La precedenza per i posti ai tavoli verrà data a chi prenota per l’aperitivo. Potete farlo cliccando QUI.

---

Venerdì 15 aprile | h 20 aperitivo, h 21 apettacolo

COLTAN: la guerra che ci portiamo in tasca - Incontro con John Mpaliza

Coltan, tecnologie, schiavitù moderne: una serata per raccontare il dramma congolese con canzoni e poesie e con un libro, Questo non è un attentato di Rina Xhihani, che verrà presentato dall’autrice nel corso della serata.

John Mpaliza è un ingegnere informatico di 45 anni, nato a Bukavu, nella parte orientale della Repubblica Democratica Del Congo, da 21 anni in Italia, di cui è diventato cittadino. Fino a maggio 2014 ha lavorato come programmatore per il Comune di Reggio Emilia quando ha deciso di lasciare l’impiego. Un azzardo forse, ma ben ponderato e per il raggiungimento di un obiettivo molto diverso: oggi John è diventato Peace Walking Man, un camminatore per la pace.

Dalla Marcia da Reggio Emilia a Reggio Calabria (20 luglio-20 dicembre 2014), alla marcia da Reggio Emilia a Helsinki, John ha deciso di mettere la faccia, anzi letteralmente i piedi, su quel cambiamento mondiale che intende auspicare. L’obiettivo è quello di sensibilizzare sul tema della pace, in particolare di quella della sua terra, la Repubblica Democratica del Congo. 

Il suo cammino denuncia la guerra perenne in Congo, la complicità di mafie, istituzioni, governi, ma soprattutto è la ricerca di soluzioni dal basso per fermare questa situazione.

In questa occasione l’annuncio della prossima tappa del lungo viaggio di John; la marcia in Africa.

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti!
La precedenza per i posti ai tavoli verrà data a chi prenota per l’aperitivo. Potete farlo cliccando QUI.

---

Sabato 16 aprile | h 20 aperitivo, h 21 spettacolo

Alessandro Burbank in Uan Men Sciò

In collaborazione con Atti Impuri Poetry Slam ospitiamo, in arrivo in gondolone da Venezia, Alessandro Burbank, vincitore di alcuni tra i più importanti Poetry Slam in Italia, che ci propone il suo Uan men sciò – Reading di poesia aumentata.

Classe 1988, Alessandro Burbank fa un po’ di tutto: è poeta, performer, organizzatore di eventi, MC/presentatore, slammer e attivista culturale. È inoltre autore di diverse performances, attività ed eventi di ”divulgazione poetica” nei campi di Poetry Slam, dei reading crossmediali, dell’attivismo e dell’associazionismo, abbracciando varie forme di espressione artistica: spoken word, rap, cantautorato, reading, poesia, musica elettronica e disegno dal vivo.

In una parola: SIATECI!

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti!
La precedenza per i posti ai tavoli verrà data a chi prenota per l’aperitivo. Potete farlo cliccando QUI.

Questa settimana vogliamo proporvi tre libri un po' particolari, diversissimi tra loro, ma tutti a modo loro speciali, sperando di incontrare i vostri gusti di lettura!

Il gioco del panino di Alan Bennet, Adelphi (15 euro)

Un addetto alle pulizie, una commessa di grandi magazzini, un'impeccabile casalinga, un'antiquaria, sono parte dei personaggi che popolano i sei monologhi raccolti in questo libro. Ad accomunare tutte le storie è uno squarcio di tela, un lampo a ciel sereno, un accadimento imprevisto e imprevedibile che scompagina vite altrimenti prima anonime. Bennet racconta, fa raccontare ai suoi personaggi, e fa ridere, ma con un'amarezza di fondo che fa capire che delle storie che riporta forse proprio molto da ridere non c'è!

Bennet stesso sulla presente raccolta: Ho continuato a rimandarli [i monologhi], e anche dopo averli finiti li ho lasciati un anno nel cassetto perché mi sembrava di non poter infliggere al pubblico qualcosa di tanto cupo.
La cupezza non è voluta: sono solo venuti così. Non dipende nemmeno dal fatto che, invecchiando, la mia visione del mondo sia diventata più deprimente. Magari mi metto a scrivere con l'intenzione di far ridere, ma ormai è raro che il risultato sia comico. Non mi sento chiamato a offrire ulteriori spiegazioni, anche se sicuramente qualcuno me le chiederà [...] 

Uomini nudi di Alicia Giménez-Bartlett, Sellerio (16 euro)

Un titolo in buona misura programmatico, perché le vite che si dipanano nel libro sono vite di uomini e donne nudi, un po' consapevoli un po' smarriti di fronte alle incertezze del presente.
Irene, proseguendo le orme del padre, dirige con successo l'azienda di famiglia. Viene però lasciata dal marito, con cui aveva contratto un matrimonio di convenienza.
Javier, professore di letteratura in un istituto di suore, viene licenziato per i tagli dovuti alla crisi e questo porterà ad una crisi anche nel suo matrimonio.
Iván è un duro di periferia, Genoveva una matura single anticonformista.
I destini dei quattro si intrecciano sull'onda del più totale imprevisto (tramite inconsueto il mondo dello strip-tease) e nascono rapporti crudeli e paradossali, tragici e struggenti.
Una nuova prova della scrittrice spagnola, che qui ci regala (oltre al resto), dialoghi potenti, dal ritmo travolgente.

Al nostro arrivo scopriamo che l'ascensore è bloccato, qualcuno deve averlo lasciato aperto di sopra. Dobbiamo salire a piedi. Io faccio strada e lei rimane indietro. A un certo punto ho paura di voltarmi e di scoprire che è scomparsa. Finalmente arriviamo ansimanti al quinto piano. Infilo la chiave nella serratura e rimango immobile. La guardo complice, le sorrido, ma lei distoglie lo sguardo. Non ho il tempo di chiudere la porta che mi si getta addosso come in un'aggressione. È assetata, affamata, fuori di sé. Mi strattona, mi spinge contro il muro. Si muove in un modo così brusco che mi sconcerta. Cerco di acquietarla un poco, le bisbiglio all'orecchio, la accarezzo. Impossibile, comincia a spogliarsi con violenza, gettando i vestiti tutt'intorno.

L'inseguitore di Cortázar & Muñoz, Sur (15 euro)

Ripeschiamo con Sur questo bel racconto di Cortázar del 1959. Vengono qui romanzati gli ultimi giorni di vita dell'impareggiabile sassofonista Charlie Parker, nelle vesti dell'alter ego letterario Johnny Carter. La sottile linea tra genialità e autodistruzione si fa storia raccontata magistralmente e magistralmente ritratta nelle tavole di Muñoz, che impreziosiscono l'edizione.

Art e io ci siamo guardati. Che cosa potevamo dirle? Le donne passano la vita a girare intorno a Johnny e a quelli che sono come Johnny. Non è strano, non è necessario essere donna per essere attratti da Johnny. La cosa difficile è girargli intorno mantenendo la giusta distanza, come un buon satellite, un buon critico.

---

LA PROSSIMA SETTIMANA...

Luna's Torta è orgogliosa di annunciare la sua partecipazione alla Settimana del Libro e della Lettura Torino che Legge.

In anteprima gli appuntamenti che ospiteremo al Luna's Torta, ricordando di non dimenticarvi che sabato 23 aprile, in occasione di Una rosa di libri. Portici di Carta per San Jordi, troverete un banchetto in Piazza San Carlo con le nostre proposte di lettura!

- Giovedì 21 aprile -  Poor Gateau

- Venerdì 22 aprile - Giorgio Olmoti in Persi in un buon libro

- Sabato 23 aprile - Beppe Giampà in Dal territorio alla Resistenza

- Domenica 24 aprile - Paolo Repossi presenta L'estate in pieno. Quattro romanzi di provincia Blu Edizioni.

---

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Noi però li ringraziamo: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).

Però non stampatela. La scriviamo con le letterone belle grandi apposta.