Testata

Nel solco di una sera che va a tramutarsi in notte ci viene da ripensare e da scrivere in merito a un bell'accadimento occorso non troppe sere fa.

Accadimento accaduto, passato, andato, che però ha segnato e ha lasciato viva linfa per meditarci un po' su, alla nostra maniera.

Raggiungiamo in una serata qualsiasi alcune amiche in un pub, che per quanto è bello, accogliente e crocevia di persone e destini andrebbe nominato con la maiuscola. Per rispetto, dunque, diremo che le due amiche le abbiamo raggiunte al Pub. Quello.

Baci, sorrisi, ciao ciao... Poi si va ad ordinare la bevanda, perché le altre, già lì da prima, erano state servite.

Capita al bancone di imbattersi in un viso noto, una conoscenza assidua, ma con frequentazione e possibilità di scambio davvero molto occasionali.

Bè, ci si riconosce, ci si saluta, ci si sorride e poi ci vien da fare la cosa più semplice e complicata ad un tempo: ci si abbraccia, praticamente non avendo scambiato nemmeno una mezza parola.

Ecco. Questo ci ha spiazzato. E ci ha rimandato una scarica elettrica ad altissimo voltaggio. Perché con alcune persone, quelle giuste, i messaggi passano meglio e in maniera più efficace per la via del corpo. La più difficile in praticamente quasi tutte le altre situazioni.

Un abbraccio a misura di una miriade di parole che comunque non avrebbero detto altrettanto. Ringraziamo quel momento. Che sarà durato un battito di ciglia, ma che ha dato forza e vigore per tempo a venire.

La teoria degli abbracci. Due persone che spontaneamente scelgono di scambiarsi calore, colore, odore. Un'intimità che ha quasi del fraterno. E che, se vissuta reciprocamente con semplicità e assoluta spontaneità, cambia il corso di una giornata.

Ne abbiamo la prova!

---

Da brave Streghette Lunatiche abbiamo un bel paiolo sul fuoco con due o tre novità che bollono e che vogliamo voi sappiate con largo anticipo... Togliamo il coperchio!

Mercoledì 23 marzo | h 20 aperitivo, h 21 presentazione

Tiziano Scarpa presenta Il brevetto del geco

La libreria Luna’sTorta è felice di ospitare lo scrittore Tiziano Scarpa – vincitore del Premio Strega 2009 con Stabat Mater – che presenterà il suo ultimo libro, Il brevetto del Geco, pubblicato a gennaio 2016 da Einaudi.

Scrittore tra i più eclettici e multimediali, Tiziano Scarpa ha avuto un percorso artistico variegato, passando da un genere all’altro, da un medium all’altro.

Il suo ultimo libro, Il brevetto del geco, è un romanzo umoristico, spiazzante, denso, che mette in discussione il nostro tempo guardando all’arte, alla religione e alla ricerca di senso.

Ricordate, Gente! Se volete mangiare copiosamente e sedervi comodamente cliccate QUI!

-------------------------------------------------------------------------------------------

da Aprile, il martedì h 19-21

EFFETTI COLLATERALI

Protocolli di narrativa sperimentale in pillole

con Gli Scriptomanti

Il trattamento
Otto protocolli di narrativa sperimentale somministrati degli Scriptomanti. Un trattamento terapeutico per scrittori e creativi affetti da carenza di idee e sindrome della pagina bianca, somministrato grazie a una pratica laboratoriale attiva e basata sui principi attivi dell’esercizio libero da schemi, della commistione dei generi letterari e sulle novità offerte dalla rete e dai social network.

Dosaggio e tempo di somministrazione? 
Il laboratorio avrà luogo ogni martedì sera, dalle 19:00 alle 21:00.
Il giorno esatto di partenza ve lo comunichiamo a breve, comunque si parte ad aprile!
Sono previsti 8 incontri.

I somministratori?
Gli Scriptomanti sono un duo narrativo sperimentale nato a Torino nel 2014 e sbarcato in rete nel gennaio del 2015. Il loro blog propone esperimenti narrativi, racconti seriali e interazioni con i social network; ogni loro produzione è caratterizzata da una forte tendenza al mescolamento dei generi letterari. Da alcuni mesi partecipano a concorsi letterari e pubblicano racconti su riviste del settore.

Per info e iscrizioni consultate il nostro sito e/o telefonate da Luna’sTorta al numero 011.6690577

* Tenere fuori dalla portata di Elfi e Bambini.

-------------------------------------------------------------------------------------------

dal 6 aprile tutti i mercoledì | h 19-21

Viaggio nella poesia in lingua inglese 

Laboratorio di comprensione e interpretazione testuale

Questa volta da Luna’s vi proponiamo un percorso di lettura e interpretazione di testi di quattro grandi poeti del Novecento inglese:

PHILIP LARKIN (1922-1985);
TED HUGHES (1930-1988);
SEAMUS HEANEY (1939-2013);
DEREK WALCOTT (1930-).

Il laboratorio, di impostazione didattico-seminariale, prevede cinque incontri: il primo, di carattere introduttivo, sarà seguito da altri quattro di tipo monografico, su ognuno degli autori citati.

Per info aggiuntive e iscrizioni consultare il nostro sito e/o telefonare allo 0116690577.

---

Giovedì 10 marzo | h 20 aperitivo, h 21 spettacolo

Poor Gateau

Dopo lo straordinario successo di Hell o’ DanteSaulo Lucci torna a grande richiesta tra i tavoli di Luna’sTorta per proseguire il viaggio all’interno della Divina Commedia.

Poor Gateau è uno spettacolo unico, lungo trentatré giovedì, in cui Saulo ripercorre, spiega e racconta in modo ironico e documentato l’intera cantica.

Hell O’ Dante, proposto da Luna’sTorta per l’intera stagione 2014-2015, ha ottenuto un seguito strepitoso. Oltre 1000 spettatori di ogni età si sono avvicendati tra i tavoli della libreria per rivivere le pagine dell’Inferno dantesco.

Vi aspettiamo numerosi anche quest’anno! 

Questa settimana Saulo spiegherà e declamerà il XXII canto: Salita alla VI CorniceStaziospiega il suo peccato di prodigalità e il suo Cristianesimo; nomina illustri personaggi del Limbo. Ingresso nella VI Cornice: esempi di temperanza.
È la mattina martedì 12 aprile (o 29 marzo) del 1300, verso le undici.

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti! Potete farlo cliccando QUI.

---

Venerdì 11 marzo | h 20 aperitivo, h 21 concerto

Gianmaria Simon in concerto: L'ennesimo Malecon

La libreria con cucina Luna’sTorta ospita Gianmaria Simon per uno straordinario concerto dalle molteplici suggestioni, che si muove fra suoni di fanfare slave, swing manouche e echi di milonghe.

L’ennesimo Malecon – titolo del concerto e dell’album di Gianmaria Simon – è un lungone dromensar, cioè un lungo cammino (in lingua romanì). Racconta di chi non sa eguagliare il proprio destino, di chi fugge da un passato ingombrante, di chi tiene i sogni all’ingrasso attendendo un’occasione di riscatto.
Le canzoni sono popolate da un’umanità varia e bizzarra che si muove nella penombra dei vicoli, nei sobborghi malfamati, nelle bettole più sordide, fra le macerie della civiltà, lontano dal luccichìo del centro e, per dirlo con De Andrè, dall’amore bianco vestito. Le epoche e gli idiomi si accavallano e si confondono formando un racconto corale e prismatico.

Un concerto che fotografa personaggi e scene del quotidiano, creando ritratti di individui che vivono ai margini della società benpensante.

Formazione:
Gianmaria Simon: voce, chitarra, fisarmonica
Cristiano “João” Rocchetta: cajon, percussioni e cori
Nicola Bellulovich: sassofoni

 

Ricordate: se volete mangiare prenotare vi assicura un posto a sedere e tante cose buone da mettere sotto i denti!
La precedenza per i posti ai tavoli verrà data a chi prenota per l’aperitivo. Potete farlo cliccando QUI.

---

Sabato 12 marzo | h 20 aperitivo, h 21 spettacolo

Lorenzo Bartolini in Anche Se

Un gradito ritorno per quanto riguarda il Luna’s Torta.

In occasione della serata dell’Atti Impuri Poetry Slam ritornerà a Torino il poetattore Lorenzo Bartolini, che porterà per l’occasione tra i nostri tavoli lo spettacolo ANCHE SE, di cui scrive:

Lorenzo Bartolini
“Anche se”
Spettacolo di teatro-poesia

Anche se.
Sì sì, anche se.
Questo è il titolo giusto.
Il titolo giusto per uno spettacolo sulla “possibilità”.
La possibilità di andare oltre: oltre il dato, il certo, la stasi, lo stante, l’essente.

La poesia muove, è il movente.
La poesia dà la possibilità di nuove possibilità!
La poesia è possibilità alla seconda.

Anche se non si può spiegare, la poesia spiega.
Anche se non si può dire, la poesia dice.
Anche se non si può cantare, la poesia canta.

Anche se (forse!) non sono un poeta, ho scritto poesie.
Ho scritto poesie recitandole e per recitarle.
Tutta roba semplice, che si capisce.
Anche se alcuni vorrebbero che le poesie non si capissero.
Io no.
Io voglio che si capisca.
Voglio che ci capiamo.
Perché, anche se non si potrebbe fare, ho scritto tutte poesie sincere.
Vere.
Su me.
Su voi.
Su noi.

Anche se…

Come consuetudine vi chiediamo di prenotare per l’aperitivo, in modo che ci sia cibo a volontà per tutti e una comoda sedia ad accogliere le vostre gentil membra: potete farlo cliccando QUI.

---

Sabato 12 marzo | h 22 vin brulè per tutti e partenza per la passeggiata

A passo diVERSO

Lorenzo Bartolini – Davide Di Rosolini – Ivan Talarico
A passo diVERSO
Versi perversi a spasso per la città

LUNA’STORTA e POLSKI KOT organizzano, in collaborazione con Atti Impuri Poetry Slam, una lunga serata poetico/musicale che vedrà la partecipazione di Lorenzo Bartolini, Ivan Talarico e Davide Di Rosolini.

Due appuntamenti – uno spettacolo e un concerto – e una passeggiata musicale e letteraria che mettono in collegamento due locali, due quartieri e numerosi artisti.

La prima tappa, alle ore 21.00 (iper puntuali!!!), vedrà impegnato LORENZO BARTOLINI nella libreria con cucina Luna’sTorta in Anche Se, spettacolo di teatro-poesia sulla possibilità di andare oltre: oltre il dato, il certo, la stasi, lo stante, l’essente. Chiuderanno la performance gli interventi di Davide Di Rosolini e Ivan Talarico.

Alle 22 circa il gruppo lascerà il locale alla volta del Polski Kot: lungo la strada che collega San Salvario a San Secondo prenderà vita uno spettacolo itinerante che farà penetrare poesia e versi nelle strade cittadine, il tutto accompagnato da un bicchiere di vin brulé offerto da Luna’sTorta

La passeggiata si conclude al Polski Kot dove, alle 22.30 circa, inizierà Incontri ravvicinati, uno spettacolo-concerto in cui DAVIDE DI ROSOLINI e IVAN TALARICO esploreranno il meglio del loro repertorio per una chiusura dell’evento senza esclusione di colpi e di note.

La passeggiata da Luna’sTorta al Polski Kot verrà registrata da Daniela Trebbi (conduttrice del programma radiofonico Radio Doggy Bag) e mandata in onda in streaming su Border Radio.

L’ingresso nei due locali è gratuito.

Se volete prenotare per lo spettacolo di Lorenzo Bartolini per guardarvelo comodamente seduti al tavolo potete farlo cliccando QUI.

---

Domenica 13 marzo | h 11,30 brunch e presentazione

Pane, libri e marmellata con Desy Icardi

Per l’ormai consueto appuntamento Pane, LIBRI e marmellata siamo lieti di ospitare tra i nostri tavoli domenica 13 marzo Desy Icardi con il suo romanzo uscito a febbraio per Golem Dove scappi?

DOVE SCAPPI?
Vincoli di seta e di corda, legami d’affetto, labirinti impiegatizi e grovigli del cuore: quanti nodi incontriamo lungo la strada, e quanti ne stringiamo senza accorgercene, ingarbugliando l’ordito ancora di più?
Questo romanzo ne contiene cinquanta.
Cinquanta nodi-capitoli che avviluppano la protagonista in situazioni grottesche ed eroticomiche: dal migliore amico innamorato di una webmistress dedita al bondage, ma ben poco ferrato in materia – nonostante il download di un apposito manuale e approfondite sperimentazioni di “auto-legatura” – alla voglia di gettarsi a capofitto in un nuovo progetto lavorativo – salvo poi ritrovarsi in una landa sperduta, in compagnia di una merciaia sottobanco refrattaria al registratore di cassa. Aggiungete un uomo perfetto (?), un team di manager bizzarri, villaggi virtuali, sorrisi inaspettati che scombinano numeri, piani, certezze e priorità… e l’intreccio è fatto.
Armatevi di pettine e lasciatevi incatenare dalle vicende di una generazione ironica e irresistibile di “ragazzi vintage”, sempre alla ricerca del bandolo della matassa.

Modererà l’incontro Francesca Mogavero, editor e ufficio stampa Golem.

Come sempre consigliamo di prenotare per aver riservato un tavolo e per godere dei manicaretti del nostro brunch. Come? Cliccando QUI!

---

Questa settimana due dei consigli di lettura sono un po' atipici, escono un po' dal seminato e non si tratta di veri e propri romanzi, ma di pubblicazioni che andremo a svelarvi... Per il terzo, con cui cominciamo la triade, si segue invece il solco della tradizione.

Montecristo di Martin Suter, Sellerio (16 euro)

Da un sogno e da un desiderio quasi inespresso si sviluppa nelle pagine di Suter una trama fitta di complotti e intrighi che riguardano un mondo a noi vicino ma distante: il mondo dell'alta finanza, delle banche globali.
Jonas Brand, videoreporter col sogno nel cassetto (di cui sopra) di girare un film, si trova per caso su un treno per Basilea che si ferma in galleria perché un uomo ne è caduto ed è morto. Jonas coglie l'occasione per filmare ciò che è accaduto e fare qualche intervista.
Mesi dopo s'incaponisce nel tentativo di svelare il mistero di due banconote (franchi svizzeri) con lo stesso numero di serie ritenute entrambe valide dalla banca, coinvolgendo anche l'amico giornalista economico Max.
Inseriamoci anche l'amorazzo con un'affascinante organizzatrice d'eventi svizzera e la miscela ha tutti gli elementi per descriverci l'orizzonte di un sistema finanziario internazionale totalmente senza scrupoli che inquieta non poco. Quanto è finzione? Quanto romanzata realtà?

Il bracciale di corallo le stava benissimo, anche perché al momento era l'unica cosa che indossava.
Erano in un letto d'albergo a Gstaad. Nonostante la pioggia e il grigiore pomeridiano, fuori dalla finestra s'intravedevano altri chalet.

Ziggy Stardust di Luca Scarlini, Add (12 euro)

Ok. Siamo d'accordo. Ci siamo cascati. Ma ben consapevoli di farlo. Anche noi omaggiamo il Duca Bianco. In realtà a diversi giorni dalla scomparsa. E le pubblicazioni, credeteci, sono fioccate come non mai. Noi però abbiamo scelto nel mare magnum. E più che un libro di commemorazioni, un libro sulla vita, un libro sui testi e le motivazioni (tutti importanti, fondamentali e i più bellissimi) abbiamo scelto un titolo un po' alieno. Quello che celebra Ziggy. Quella scelta scomoda e controcorrente di dichiararsi venuto da un altro pianeta. E in questo senso non abbiamo molto da aggiungere per convincervi. Leggete, aggiungete informazioni e suggestioni, fatevi catturare. Perché questo era il grande David. Improvvisazione, immediatezza, bellezza, palcoscenico. Il resto è sprecar fiato a spiegare ciò che già tutti sanno, o intuiscono. Leggete questo libro, per avere qualche strumento in più. E poi lasciatevi catturare dalle note di Ziggy. E tanto basterà.

Ziggy quindi riassume, travisa, reinterpreta, metabolizza. Attraversa una serie di esperienze e le fa proprie; a tempo debito cambierà loro di senso. È questo il momento di verificare influenze e prestiti, tutti ripagati nel segno di un'eccezionale sintesi di forme e sensi.

Un Irlandese in America. La New York di Brendan Beah, di Brendan Beah, 66thand2nd (20 euro)

Pura bellezza. E incontro di arte visiva e narrazione.
Brendan Beah ci mette assolutamente il suo, narrando quartiere per quartiere una città che ha imparato ad amare e che gli è entrata nelle viscere, lui, ex militante dell'Ira, non facile agli effimeri entusiasmi.
Se poi ad accompagnare le descrizioni di luoghi e persone ci sono i disegni così precisi e intimi di Paul Hogarth il gioco è fatto e si ha un libro che verrebbe voglia di lasciare intonso, quant'è meticolosamente studiata e curata al dettaglio la confezione.
Invece avventuratevi, scompaginatelo e godetevelo: sarete pronti a prenotare il primo volo in partenza per la Grande Mela!

Il celebre Greenwich Village è l'unico vero quartiere latino di tutti i posti che conosco, e anche in Europa occidentale. Dicono che sia pieno di sesso a pagamento, e senza dubbio è un luogo di perversione. La perversione c'è a Londra come a Parigi, a Reykjavík come a East Jesus, nel Kansas. C'è perversione ovunque, ma l'unica cosa eccitante che ho trovato nel Village è stata quando mi hanno offerto della marijuana.

---

LA PROSSIMA SETTIMANA...

- Giovedì 17 marzo - Poor Gateau

- Venerdì 18 marzo - Il teatro è morto

- Sabato 19 marzo - Giorgio Olmoti presenta Sassi unplugged

- Domenica 20 marzo - Maura del Serra presenta Teatro, Petit Plaisance

---

Se questa mail ti è piaciuta, mandala a un amico!

C'è gente che segnala questa newsletter agli amici, o gliela inoltra, o addirittura li iscrive (da questa pagina). È possibile che siano grandi misantropi, che vogliano perdere i loro amici a uno a uno. Noi però li ringraziamo: continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).

Però non stampatela. La scriviamo con le letterone belle grandi apposta.