Newsletter # 56389 // Non so perché

cari amici,

ieri sono entrato in un negozio del centro, di abbigliamento elegante, e ho chiesto se mi facevano vedere una giacca da uomo con doppia cataratta nappata.
Non so perché, ma invece di mostrarmi la giacca han chiamato la guardia, un uomo armadio di poche parole ma eloquenti grugniti, che non sapeva nulla di giacche, doppie cataratte o nappe, ma mi ha molto aiutato a trovare l'uscita.

Sul finire dell'anno scorso Andrea De Carlo ha pubblicato un nuovo libro, con varie storielle umane annacquate in 910 pagine di romanzo, forse più. Non so perché proprio De Carlo abbia voluto scrivere tanto, lui che il dono della sintesi ce l'ha, o ce l'ha avuto; forse ha pensato che solo un libro di quella pezzatura l'avrebbe consacrato scrittore vero.
Invece rischia accuse di omicidio, perché un libro così pesante (750 grammi) e noioso (1.200 sbadigli all'ora) può ucciderti, se lo leggi a letto. 

Settimana scorsa alla Luna'sTorta è ricominciato il corso di filosofia con Raffaella Paisio. Questa volta abbiamo organizzato tutto in fretta, senza quasi tempo per la promozione. Si è iscritta un sacco di gente, molta più dell'altra volta. Anche qui non so perché, ma tutto sommato mi piace.

Qualcuno ha scritto una volta: "le cose che sai sono la costa che delimita l'oceano della tua ignoranza". È una bella frase e leggendola mi chiedo sempre che ruolo possano avere, nella metafora, le barche che solcano l'oceano, o i gabbiani, o i pesci, o tutto quello, comunque, che nell'ignoranza fatta a oceano sta e si muove.
Non so perché mi chieda queste cose, o mi inventi le citazioni (sì, è inventata). Meglio rivolgere l'attenzione a due corsi di scrittura ormai ai blocchi di partenza.

Dal 10 febbraio con Claudia Colucci e Francesco Forlani

Scrivere con gusto è un percorso, in 8 lezioni, dentro lo scrivere e dentro l’esperienza della cucina, curato da Claudia Colucci. Passo dopo passo i corsisti apprenderanno le tecniche di base per scrivere un racconto: l’idea, l’incipit, i personaggi e i dialoghi.
Parte il 10 febbraio con un minimo di 8 iscritti. Con Claudia collaborerà per una lezione Francesco Forlani, scrittore e conduttore radiofonico. Due corsisti saranno invitati in radio nella trasmissione Cocina clandestina, che Francesco conduce su radio GRP.

Altre informazioni e iscrizioni su questa pagina

Appena prima di San Valentino, per imparare sedurre con le parole

Di cosa digitiamo quando digitiamo d'amore è invece un seminario in collaborazione con la casa editrice Zandegù, per la festa più romantica e sopravvalutata di sempre: San Valentino.

Francesca Masoero vi aiuterà a dipanarvi tra romanticismo a 140 caratteri e sms degni del dolce stil novo... il tutto condito da un immancabile tocco sexy!

Singolo appuntamento, a soli 9 euro, il 12 febbraio, dalle 19.30 alle 21

Altre informazioni e iscrizioni su questa pagina

Improvvisazioni jazz e rock con Fabrizio 'Bozzi' Fenu e Emilio Berné

Black Sheep perché la musica sa andare contro le regole, se vuole!
Le “pecore nere” sono Fabrizio Bozzi Fenu alla chitarra e Emilio Bernè alla batteria. Le loro sonorità richiamano l’impro radicale ma con strutture di pezzi originali e temi provenienti dal contesto jazz-rock (Ornette Coleman e i Beatles) con incursioni nell’elettronica sperimentale.
Non disdegnano neppure la classica, accennando nelle melodie a Debussy e Bach, subito messi in discussione da suoni materiali.
La percussione è talvolta un foglio di carta di giornale, la chitarra ha oggetti di uso comune incastrati tra le corde…

Appuntamento giovedì 31 gennaio: alle 20 aperitivo, alle 21 abbondanti la musica. Prenotazione consigliata, da questa pagina.

La Divina Commedia raccontata dagli impareggiabili Pastore e Lucci

Enrico Pastore e Saulo Lucci continuano a raccontarci e leggerci la Divina Commedia. E dopo gli incontri sull’Inferno è la volta del Purgatorio!

Venerdì 1 febbraio alla Luna’sTorta, con questo programma: prima si pecca di gola (aperitivo alle 20), poi ci si monda da ogni colpa con il racconto e la lettura (alle 21 non svizzere) dei canti I e II, III e V e XI del Purgatorio.

Poi chi vuole e può pecca di nuovo.

Prenotatevi che è meglio! Da questa pagina.

La cena più spettacolare in città torna alla Luna'sTorta

A Torino c’è una magia che nasce dai libri, riempie i calici di vino e coccola lo stomaco.

L’IBRIda cena inaugura il 2013 alla Luna’sTorta mercoledì 6 febbraio, con lo scrittore Andrea Ballarini, la fotografa Alessandra Tinozzi e Bob Noto, fotografo, gastronomo e molto altro.

Il menu preparato da Fabio Mendo Mendolicchio è particolarmente sfizioso e i posti sono limitati (obbligatorio prenotare). Ingolositevi leggendo il menu e poi riservate uno o più posti, da questa pagina.

Libro consigliati ora che il sole comincia a scaldare

Sellerio ha da poco ripubblicato il magnifico Trattato di culinaria per donne tristi del colombiano Faciolince. Ogni pagina un racconto, che è anche una ricetta, che è anche una pozione magica, che è anche una specie di oroscopo sub specie gastronomica. Rivolto alle donne, ma a tutte, non solo a quelle tristi!

Comincia così: Nei pomeriggi di pioggia fitta e incessante, se l'amato è lontano e il peso invisibile della sua assenza ti angoscia, taglierai dal tuo giardino ventotto foglie nuove di cedronella e le metterai sul fuoco, in un litro d'acqua, in infusione…

L'imperatore della Cina, pubblicato da Del Vecchio nel 2011, è il racconto di un viaggio in Cina fatto da un giovane e da suo nonno. Peccato che quel viaggio non ci sia mai stato, che il nonno sia morto prima di partire e che il ragazzo, a scanso di complicazioni, decida di inventarsi tutto.

Scrive lettere ai parenti, racconta che Pechino è bellissima, che il viaggio sta piacendo così tanto a nonno
In realtà è a casa sua, accucciato sotto la propria scrivania, da dici giorni.

L'autore, Tilman Rammstedt, ha una fantasia prodigiosa e un senso dell'umorismo molto sottile. Del Vecchio ha appena pubblicato, di suo, un altro romanzo: A portata di mano.

Se questa mail ti è piaciuta, falla girare!

Grazie a tutti quelli che segnalano agli amici questa newsletter, gliela girano, li iscrivono (probabilmente a loro insaputa) da questa pagina. Continuate così!

Questa newsletter è realizzata interamente con materiale riciclabile: algoritmi, idee e barbera in proporzioni variabili. Non inquina aria, mari e fiumi. Potete gettarla nel cestino senza recar danno all'ambiente. Ma soprattutto potete girarla a qualche amico o amica e invitarli a iscriversi (basta andare qui).
Però non stampatela. La scrivo con le letterone belle grandi apposta.